> Scheda > UAP - Ufficio dell'aiuto e della protezione, settore famiglie e minorenni - BELLINZONA e TRE VALLI

UAP - Ufficio dell'aiuto e della protezione, settore famiglie e minorenni - BELLINZONA e TRE VALLI

Indirizzo:

Via - Casella postale:Via Ghiringhelli 19
CAP:6501
Localita:Bellinzona
Telefono:091 814 75 11
Fax:091 814 47 89
Natel:
Indirizzo e-mail:dss-minorenni.bellinzona@ti.ch
Sito internet:www.ti.ch/uap
Distretto:Bellinzona



Generalità del responsabile:

Nome e cognome:Elena Dagani Baggi
Formazione:capo-équipe
Telefono:091 814 75 11
Natel:
Indirizzo e-mail:elena.dagani-baggi@ti.ch


Referente giuridico
Amministrazione cantonale - Cantone Ticino.


Elenco dei servizi e delle attività offerte dal referente giuridico
Prestazioni di Servizio sociale nelle sue 4 sedi regionali: Mendrisio, Lugano, Locarno, Bellinzona e 3 Valli.


Descrizione del servizio o dell'attività

Descrizione:
L'UAP, settore famiglie e minorenni, fornisce le prestazioni di servizio sociale individuale di cui all'art. 16 della Legge per le famiglie (ad eccezione di quelle relative ai minorenni invalidi che sono fornite dall'Ufficio degli invalidi) ed in particolare autorizza gli affidamenti familiari ai sensi della legislazione federale. È l'autorità ai sensi degli articoli 12 e 23 dell'Ordinanza federale sull'accoglimento di minorenni a scopo di affiliazione (OAMin del 19 ottobre 1977). Esercita la vigilanza sulle famiglie affidatarie e diurne.

Obiettivi:
In particolare l'UAP annovera fra gli obiettivi quelli di assicurare: - l'esame dei bisogni delle famiglie che si segnalano spontaneamente all'ufficio; - la valutazione socio-familiare richiesta dalle autorità tutorie o giudiziarie; - le prestazioni di consulenza, di mediazione e di sostegno sociale nell'ambito dei casi di protezione; - l'attivazione ed il coordinamento delle risorse che risultano essere necessarie per fronteggiare i bisogni di protezione delle famiglie e dei minorenni; - la preparazione, l'esecuzione e la verifica degli affidamenti di minorenni fuori dal loro ambiente familiare ai sensi dell'art. 20 della Legge per le famiglie; - la ricostituzione delle condizioni di accoglienza delle famiglie per i loro figli minorenni affidati ad altre famiglie o a centri educativi.

Modalità organizzative:
Le prestazioni di servizio sociale individuale sono fornite dall'UAP su richiesta della famiglia o di suoi singoli membri oppure su mandato dell'autorità tutoria o giudiziaria. Le prestazioni di protezione si esplicano secondo l'approccio seguente: - elaborazione di un progetto d'intervento (bisogni, obiettivi, mezzi); - indicazione di un coordinatore; - definizione del programma operativo degli enti/servizi che attuano il piano d'intervento. Le prestazioni di protezione sono assicurate dagli assistenti sociali presso la sede di servizio regionale.

Orari e giorni di apertura:
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.45 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.

Chiusura per vacanze (durata e periodi):
Nessuna.


Utenza

Anni:Famiglie e minorenni.
Numero dei posti a disposizione:

Condizione per l'ammissione:
Autosegnalazione o segnalazione d'autorità.

Modalità per l'iscrizione:
Nessuna.

Retta:
Prestazioni gratuite.

Modalità di pagamento:

Possibili sussidi o contributi a favore dell'utenza:
Nessuno.

Modalità di richiesta dei sussidi e dei contributi a favore dell'utenza:


Personale

No. operatori (% tempo di lavoro) e formazione:

Rapporto numero personale/utenti:


Verifica della qualità

Documentazione sul servizio o l'attività a disposizione dell'utenza:
Catalogo delle prestazioni dell'UAP per la Legge famiglie.

Strumenti di valutazione:

Procedura di reclamo per l'utenza:
Reclamo da inoltrare al capo-équipe.
Ricerca del servizio o dell'attività
Scegli un distretto:


Denominazione di attività

Scegli un comune

Scegli un'età

Scegli un'attività


×