Prestazioni di servizio sociale individuale

Le prestazioni di servizio sociale individuale assunte dallo Stato tramite una propria unità amministrativa assicurano un primo punto di contatto e di riferimento anamnestico e diagnostico per le famiglie in difficoltà e le autorità. L'operatore sociale di riferimento segue costantemente la situazione nel suo evolversi, fornisce prestazioni di tipo sociale e, in caso di necessità, propone l'intervento dei servizi specializzati - accessibili dopo verifica del bisogno - vegliando affinché gli interventi convergano verso il raggiungimento di obiettivi stabiliti. I compiti dell'Ufficio dell'aiuto e della protezione (UAP) settore famiglie e minorenni, incaricato di assicurare le prestazioni di servizio sociale individuale, sono i seguenti:
  • l'esame dei bisogni espressi direttamente dalle famiglie o da altre istanze e autorità;
  • la valutazione socio-familiare richiesta dalle autorità tutorie o giudiziarie;
  • le prestazioni di consulenza, mediazione e sostegno sociale;
  • l'attivazione e il coordinamento degli interventi necessari per fronteggiare i bisogni specifici delle famiglie (dopo accertamento dei bisogni e definizione delle priorità d'intervento);
  • la preparazione, l'esecuzione e la verifica degli affidamenti di minorenni fuori dal loro ambiente familiare nel rispetto del ruolo della famiglia o delle competenze dell'autorità che ha in sua vece decretato l'affidamento;
  • la ricostituzione delle condizioni di accoglienza delle famiglie per i loro minorenni affidati ad altre famiglie o a centri educativi.
Queste prestazioni sono assicurate alle famiglie anche dopo il raggiungimento della maggiore età dei figli se in precedenza risultavano seguite dall'unità amministrativa incaricata delle prestazioni di servizio sociale individuale.

Ricerca del servizio o dell'attività
Scegli un distretto:


Denominazione di attività

Scegli un comune

Scegli un'età

Scegli un'attività


×