> Prima della nascita > COPPIA E GRAVIDANZA > Il coinvolgimento del partner

Il coinvolgimento del partner

Il ruolo del papà è molto cambiato rispetto a quello dell'uomo di 20-30 anni fa: la donna e la società pretendono da lui una maggiore comprensione e condivisione per quelli che erano storicamente dei compiti femminili: educazione dei figli e cura della casa. A questo si aggiunge una maggiore implicazione della donna nel mondo del lavoro e la rivendicazione di spazi propri al di fuori della famiglia. Si tratta di ridefinire i ruoli maschile e femminile. Per queste ragioni è necessario istaurare con il proprio compagno una relazione solidale che permetta di sostenere i cambiamenti conseguenti alla nascita di un figlio. Se per la donna la naturale trasformazione fisica del corpo in gravidanza facilita di pari passo una trasformazione emotiva, finalizzata ad accogliere il neonato, per il compagno questo processo non è sempre scontato. La gravidanza rallenta i ritmi di vita della donna e la mette in uno stato di riflessione, di apertura al cambiamento. L'uomo, non vivendo l'esperienza sulla propria pelle, ha tendenza a continuare la sua vita di sempre, al ritmo di sempre. Ne consegue una possibile difficoltà al momento in cui arriva il bambino, poiché non è pronto a rallentare, a capire il cambiamento, a sostenere la propria compagna che invece sta affrontando da più tempo questa esperienza. Alcuni uomini faticano a esprimersi, non per questo saranno dei papà poco presenti o che manifestano difficoltà ad assumere il loro nuovo ruolo. Ci sono tanti modi per mostrare sostegno alla propria compagna: alcuni preferiscono occuparsi delle mansioni pratiche (allestire la cameretta, acquistare il seggiolino dell'auto, fare la spesa, ecc.), altri delle relazioni sociali (informare amici e parenti sull'evoluzione della gravidanza, organizzare incontri con amici), altri ancora preferiscono dedicarsi al benessere della compagna (massaggi rilassanti, preparare i pasti e alleggerirla dalle mansioni domestiche). D'altra parte anche la donna può ricambiare e sostenere il compagno con le stesse modalità. Talvolta l'uomo ha solo bisogno di sapere che il (suo) mondo non finisce con l'arrivo di un figlio e che non tutto ruota attorno ad esso. Il dialogo, il mettere in comune le aspettative reciproche aiuta, ad affrontare il cambiamento, in modo che possa essere il più possibile in sintonia con le esigenze di entrambi i partner.

    Ricerca del servizio o dell'attività
    Scegli un distretto:


    Denominazione di attività

    Scegli un comune

    Scegli un'età

    Scegli un'attività